Premi e riconoscimenti
Gambero Rosso
2011
Due bicchieri nero
Gambero Rosso
2011
Due bicchieri nero
nome completo
Toscana IGT Le Pulledre Tenuta Rubbia al Colle Suvereto 2012
New
annata
2012
origine
Toscana
vitigno
Cabernet Sauvignon, Petit Verdot, Syrah, Sangiovese, Ciliegiolo
affinamento
Barriques
formato
0,75 L
aromi
Frutta matura, violetta, spezie
abbinamenti
Carni rosse, selvaggina, affettati e salumi
grado alcolico
13 %
temperatura
18 ℃
Disponibilità
Prodotto non disponibile

Degustazione

Il Toscana Le Pulledre nasce nei vigneti Podere La Rubbia e Podere Le Pulledre di Rubbia al Colle, situati nella splendida cornice della maremma toscana livornese.

Questo vino viene realizzato mediante l'assemblaggio di uve Sangiovese, Canaiolo, Cabernet Sauvignon, Syrah e Petit Verdot, vendemmiate a mano tra settembre e ottobre. Tutti i vini vengono vinificati separatamente e riassemblati secondo una scelta precisa delle migliori barriques. La fase evolutiva viene svolta, per l'appunto, in barriques di rovere per un periodo tra i 18 e i 20 mesi.

Le Pulledre è caratterizzato da un colore rosso rubino carico. Al naso presenta eleganti aromi fruttati a cui si legano note floreali e speziate. In bocca dimostra un buon corpo, con tannini decisi ma levigati ed un'ottima morbidezza.

Perfetto per accompagnare carni rosse e selvaggina, è ideale in abbinamento con affettati e salumi.

origine: Toscana

La Toscana rappresenta una delle più importanti regioni vitivinicole del mondo ed è una delle zone più rappresentative per la produzione di vino in Italia. Le coltivazioni sono distribuite principalmente su territori collinari, particolarmente vocati alla viticoltura sia per motivi climatici che geologici, e in minor parte in pianura.

Le più grandi aree di produzione del vino in Toscana sono il Chianti, la Maremma e la provincia di Siena, affiancate da tante altre piccole aree ad alta vocazione vinicola. La costante tendenza alla specializzazione testimonia l’importanza della viticoltura in Toscana, che si trova ai primi posti in Italia per la produzione di vini DOC.

produttore: Tenuta Rubbia al Colle Suvereto

La tenuta Rubbia al Colle si trova a Suvereto, in piena Maremma Toscana. Il nome deriva da un'unità di misura del passato. L'obiettivo principale dell'azienda, che ha influenzato la scelta del territorio in cui insediarsi, è quello di far tornare protagonista nel panorama enologico mondiale il Sangiovese, senza dimenticarsi dei famosi vitigni internazionali da sempre vinificati in zona.

Da questa tenuta è poi nata quella che oggi tutti definiscono viticoltura simbiotica. Nel 2008 è stata ufficialmente inaugurata la “Cantina che non c'è”, divenuta ben presto famosa, perché non visibile all'esterno, essendo stata costruita sotto la collina del Podere Poggetto alle Pulledre.

altri suggerimenti
Toscana Rabuccolo
2015
Tenuta Rubbia al Colle Suvereto
Pizza, formaggi freschi, zuppe e minestre, piatti vegetariani
13€
8,50€
Toscana Sangiovese Drumo
2013
Tenuta Rubbia al Colle Suvereto
Primi piatti, affettati e salumi, formaggi freschi, antipasti
13€
9€
Toscana Sangiovese Drumo
2015
Tenuta Rubbia al Colle Suvereto
Primi piatti, affettati e salumi, formaggi freschi, antipasti
13€
9€

Potrebbero interessarti anche

Toscana Rosso Pugnitello
2013
San Felice
Arrosti, formaggi stagionati
30€
22,90€
Toscana Rosso Manero
2016
Fattoria del Cerro
Carni rosse alla brace, formaggi stagionati
10€
8,50€
Toscana Sangiovese Hacker
2016
Ferro 13
Carni rosse alla brace, affettati e salumi, carni in umido, antipasti
16,50€
11€
Toscana Rosso l'Apparita
2014
Castello di Ama
Arrosti, selvaggina, formaggi stagionati
200€
160€
Toscana Rosso Rompicollo
2015
Poggio al Tufo
Primi piatti, ragù di carne, carni bianche, formaggi freschi
14€
Toscana Rosso Teuto
2013
Tenute Lunelli
Primi piatti, carni rosse, formaggi stagionati
27€
19,90€
Operazione in corso, attendere...

Informativa: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.