Premi e riconoscimenti
Gambero Rosso
2009
Due bicchieri
Wine Spectator
2009
91/100
nome completo
Brunello di Montalcino DOCG Conti Costanti 2009
New
annata
2009
origine
Toscana
vitigno
Sangiovese 100%
affinamento
Barriques
formato
0,75 L
aromi
Frutti rossi
grado alcolico
14 %
temperatura
18 - 20 ℃

Degustazione

Il Brunello di Montalcino di Conti Costanti nasce in vigneti situati nel cuore di Montalcino. La cantina Conti Costanti coltivava vigne in quest'area già dal VII secolo, rappresentando perfettamente la tradizione vitivinivola montalcinese.

E' prodotto esclusivamente con uve Sangiovese, raccolte durante la prima settimana di Ottobre. La fermentazione avviene a contatto con le bucce in vasche di acciaio inox a temperatura controllata. Successivamente il vino affina per 48 mesi, di cui 18 mesi in tonneaux, 18 mesi in barriques, e per ulteriori 12 mesi in bottiglia.

Questo Brunello di Montalcino è caratterizzato da un colore rosso rubino intenso, con riflessi granato. Al naso si apre con un bouquet ricco di profumi di frutti rossi, arricchiti da piacevoli note speziate. Al palato risulta asciutto, piacevolmente caldo e robusto. Il vino presenta un corpo persistente e leggermente tannico.

Perfetto per accompagnare carni rosse, selvaggina ed arrosti, è ideale come vino da meditazione.

Origine: Toscana

La Toscana rappresenta una delle più importanti regioni vitivinicole del mondo ed è una delle zone più rappresentative per la produzione di vino in Italia. Le coltivazioni sono distribuite principalmente su territori collinari, particolarmente vocati alla viticoltura sia per motivi climatici che geologici, e in minor parte in pianura.

Le più grandi aree di produzione del vino in Toscana sono il Chianti, la Maremma e la provincia di Siena, affiancate da tante altre piccole aree ad alta vocazione vinicola. La costante tendenza alla specializzazione testimonia l’importanza della viticoltura in Toscana, che si trova ai primi posti in Italia per la produzione di vini DOC.

Produttore: Conti Costanti

La cantina Conti Costanti rappresenta la tradizione vitivinivola nell'originaria terra montalcinese dei Costanti, che coltivavano vigne in quest'area già dal VII secolo. Nel 1869 Tito Costanti fu tra i primi produttori che presentò un primo vino vecchio di 5 anni, denominato Brunello, le prime tracce del celebre nome "Brunello" per i vini di Montalcino.

La cantina è gestita con amore e passione da generazioni; oggi è condotta da Andrea Costanti, che prosegue la quadricentenaria tradizione vinicola. La Conti Costanti attraverso il legame con il territorio e il perfezionamento delle sue antiche etichette di famiglia incarna l'immagine di una cantina storica del Brunello di Montalcino.

altri suggerimenti

Potrebbero interessarti anche

Brunello di Montalcino DOCG 2013
Lisini
0,75 L
Arrosti, selvaggina, formaggi stagionati
55 €
40 €
Sconto
qta'
Brunello di Montalcino DOCG 2012
Il Poggione
0,75 L
Affettati e salumi, carni rosse, arrosti, selvaggina
58 €
42 €
Sconto
qta'
Brunello di Montalcino DOCG Campogiovanni 2013
San Felice
0,75 L
Arrosti, formaggi stagionati
36 €
32 €
Sconto
qta'
Brunello di Montalcino DOCG Castelgiocondo 2013
Frescobaldi
0,75 L
Carni rosse, carni in umido, formaggi stagionati
50 €
36 €
Brunello di Montalcino DOCG Vigna Soccorso 2013
Tiezzi
0,75 L
Arrosti, carni rosse alla brace, formaggi stagionati
54 €
42 €
Sconto
qta'
Brunello di Montalcino DOCG La Fuga 2012
Ambrogio e Giovanni Folonari
0,75 L
Carni rosse, selvaggina, formaggi stagionati
43 €
38 €
Sconto
qta'
Operazione in corso, attendere...

Informativa: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
VINO75 La informa che tratterà i dati relativi ai Suoi acquisti con finalità di profilazione sulla base del proprio legittimo interesse. Potrà opporsi in qualsiasi momento a tale trattamento con le modalità descritte nell'Informativa privacy.